“IL COMMISSARIATO NON CHIUDERA'” A GARANTIRLO E’ IL SINDACO MASSIMILIANO CONTI

“IL COMMISSARIATO NON CHIUDERA'” A GARANTIRLO E’ IL SINDACO MASSIMILIANO CONTI

Parti col pezzo in cui parla Lino Mastrantonio ai microfoni durante il consiglio. Consiglio comunale a Niscemi in cui si è svolto il terzo atto della vicenda “commissariato”.   si trattava di un consiglio di discussione in cui l’obiettivo era quello di tenere aggiornati i consiglieri e i rappresentanti sindacali sull’evolversi della vicenda e sulle novità riguardanti la chiusura del commissariato. Il primo a parlare è stato proprio il sindaco che ha reso pubblica una nota che era stata inviata alla prefettura di Caltanissetta. Nella nota si evidenzia la volontà dell’Amministrazione di richiedere un finanziamento pari a circa 2 milioni di euro per restaurare i locali del comune considerati l’unico contenitore valido in cui trasferire gli uffici del commissariato. Inoltre nella nota è stata espressa la sincera preoccupazione che il commissariato chiuda e la necessità che esso continui a vivere in un territorio delicato come quello niscemese. Si tratta di preoccupazioni che accomunano il sindaco, i consiglieri e i sindacati la cui presenza in consiglio non è mancata rappresentati proprio dal segretario della federazione Silp, Cgl, Uil Polizia Caltanissetta: lino Mastrantonio. La buona notizia che è emersa è che il commissariato non chiuderà a garantirlo è stato proprio il sindaco conti che dopo le sue interlocuzioni con il governo regionale ha ricevuto le rassicurazioni direttamente dal presidente Nello Musumeci. Anche se è stato evidenziato come un intervento si aspetti da tempo ma non da parte della Regione Siciliana ma dal governo centrale. Non sono mancate le proteste sollevate dall’opposizione per lo più riguardanti le tempistiche e la natura di questi finanziamenti che dovrebbero provenire appunto dal governo centrale di cui però ad oggi non si attende ancora una risposta. La preoccupazione della minoranza è che la faccenda finisca nel dimenticatoio ragion per cui la consigliere Cirrone Cipolla ha voluto far presente come, nel caso in cui non arrivi una risposta celere a seguito di queste promesse da parte della Regione lei sarà pronta ad azioni concrete.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *