DA ESEMPIO GREEN PASS FRANCESE, IL GOVERNO DRAGHI DISCUTE SU APPLICAZIONI PER INCENTIVARE VACCINAZIONI

DA ESEMPIO GREEN PASS FRANCESE, IL GOVERNO DRAGHI DISCUTE SU APPLICAZIONI PER INCENTIVARE VACCINAZIONI

Nei prossimi giorni potrebbe essere emanato il nuovo decreto anti-covid. Il governo Draghi sta attendendo il responso del comitato tecnico scientifico che dovrebbe riunirsi proprio nella giornata di oggi. Intanto in Francia imperversano le proteste dovute all’estensione dell’utilizzo del green pass adesso obbligatorio anche per eventi pubblici, bar, ristoranti, cinema e altro ancora. Ma dopo le proteste dei primi giorni si è assistito a una netta accelerazione della campagna vaccinale francese con circa 2 milioni di prenotazioni nelle 24 ore successive al discorso del presidente Macron. L’Italia era decisamente avanti con la somministrazione dei vaccini rispetto alla Francia ma questo incremento delle prenotazioni da parte dei cittadini d’oltralpe ha fatto riflettere non poco anche il primo Ministro Draghi che adesso ragiona su un modello simile a quello francese ma più all’italiana. L’estensione del green pass ha come obiettivo quello di incentivare quante più persone possibili a vaccinarsi evitando di imporre così nuove restrizioni che limiterebbero la libertà anche di chi è vaccinato. La retorica utilizzata, dunque, è quella di cercare di non punire un’intera popolazione per le mancanza di una fetta di singoli individui premiare coloro i quali si sono sottoposti al ciclo vaccinale. Secondo un sondaggio dell’Euromedia Research per “La Stampa”, 7 italiani su 10 sarebbero a favore del green pass alla francese al fine di evitare nuove restrizioni ma cosa ne pensano i gelesi?

di Stefano Blanco

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *