RIQUALIFICAZIONE EX AREA TAMOIL, UN BELVEDERE COLLEGABILE ALLA SPIAGGIA CON SOTTOPASSAGGIO

RIQUALIFICAZIONE EX AREA TAMOIL, UN BELVEDERE COLLEGABILE ALLA SPIAGGIA CON SOTTOPASSAGGIO

Secondo alcune leggende che da anni si tramandano in città, lì dove ad ospizio marino insistono complessi residenziali e attività commerciali sorgeva l’antico teatro Greco. Ipotesi sostenute soltanto da alcune immagini satellitari che mostrano la particolare disposizione a ferro di cavallo dei fabbricati. Non ci sarebbe da stupirsi se gli antichi greci avessero scelto proprio quei luoghi per edificare un teatro all’aperto: la vista sul mare è unica e il panorama ad ogni tramonto spezza il fiato. Per anni parte di quell’aria è stata occupata da un distributore di benzina. Dopo la dismissione l’azienda che aveva ottenuto la concessione ha ritardato nella bonifica dell’area, sollecitata dall’Amministrazione Comunale. Ora quella stessa aria si candida a diventare un piccolo spazio verde per la città, una nuova terrazza sul mare. Niente asfalto dunque. Probabilmente la pavimentazione sarà costituita da san pietrini. Al sopralluogo ieri ha preso parte anche un delegato della Tamoil oltre che il direttore del parco archeologico di Gela, Luigi Maria Gattuso. Quella individuata è un’aria strategica, posta a pochi passi dall’emporio arcaico di bosco littorio e dal museo del mare. Inoltre tra le ipotesi c’è quella di riattivare i due sottopassaggi che portano in spiaggia. Un’arma a doppio taglio purtroppo visto che gran parte di quella zona è interdetta alla balneazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *