DA UN ANNO SENZA ASSESSORE ALL’AMBIENTE, VIA VENEZIA PERICOLOSA E VIALE MEDITERRANEO IN STALLO

DA UN ANNO SENZA ASSESSORE ALL’AMBIENTE, VIA VENEZIA PERICOLOSA E VIALE MEDITERRANEO IN STALLO

Da quasi un anno ormai l’assessorato all’ambiente è scoperto, dopo le dimissioni dell’ex assessore del partito democratico Grazia Robilatte. Il settore è uno dei più nevralgici per l’amministrazione Greco e conta non poche difficoltà nella gestione, dai rapporti con la Tekra, all’affidamento del servizio fino alla pulizia della città. Delega che finora ha tenuto per se il sindaco. Quella all’ambiente però, secondo il consigliere comunale della Lega Emanuele Alabiso è  una nomina che non può essere più rimandata. Ecco perché chiederà spiegazioni all’Amministrazione il prossimo  martedì 6 aprile, quando consiglieri e Giunta si confronteranno in aula consiliare in una nuova seduta di Question Time. Alabiso in aula porterà anche il tema della sicurezza stradale in via Venezia: sempre più sinistri coinvolgono automobilisti e pedoni in una delle arterie più trafficate della città che ad oggi però  secondo il consigliere risulta essere priva di sicurezza, specie nel tratto dove ormai insistono decine di attività commerciali. Infine l’esponente della Lega si confronterà direttamente con l’assessore ai lavori pubblici Ivan Liardi. Al centro dell’interrogazione c’è la prosecuzione dei lavori di viale Mediterraneo. Qualche giorno fa l’assessore Ivan Liardi ha spigato che i ritardi sono stati causati dalla mancata consegna della pavimentazione, ma Alabiso vuole saperne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *