MELFA A CALDO DOPO LA CONDANNA CI VA GIU’ PESANTE SUL SISTEMA GIUDIZIARIO

MELFA A CALDO DOPO LA CONDANNA CI VA GIU’ PESANTE SUL SISTEMA GIUDIZIARIO

L’ha definita una giornata amara, quella di ieri, l’imprenditore Maurizio Melfa, a capo della meic service. A poche ora dal verdetto che lo ha condannato in primo grado ad un anno e 2 mesi di reclusione per vicende legate a presunte sponsorizzazioni false,   l’imprenditore in una conferenza stampa è apparso duro nei confronti della magistratura. “non  accetto la sentenza, ho paura dello stato”, ha detto in apertura, scagliandosi contro il sistema giudiziario Italiano. Ritiene ingiusto il provvedimento che  sempre nel corso della conferenza  ha definito come una strage socio economica chiamando in causa il proprio impegno speso in questi anni per lo sport e il sociale. Progetto Palalivatino, direzione della meic service,   presidenza del Gela calcio, del Melfas Gela Basket, e consulenza del sindaco. Melfa ha annunciato le dimissioni da ogni incarico, fino a quando la vicenda non verrà chiarita. Melfa, sempre nel corso della conferenza stampa, ha dichiarato di aver perso fiducia nella giustizia. Per questo ha già inviato una lettera al presidente della repubblica Sergio Mattarella, ed ha annunciato di voler fondare l’associazione vittime delle ingiustizie Italiane.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *