Il Comune ha dato incarico all’arch. Giuseppe Pellitteri per la revisione e l’adeguamento del PUDM (Piano di utilizzo del demanio marittimo) alle normative vigenti e per l’aggiornamento dell’importante strumento urbanistico alle nuove linee guida e alle disposizioni di legge nazionali e regionali. Sarà lui, dunque, a doversi occupare della redazione di tutti gli elaborati necessari e a dover presentare, entro 45 giorni dalla sottoscrizione del disciplinare, una prima bozza del documento, comprensiva di relazione ed elaborato grafico – descrittivo, da sottoporre all’amministrazione comunale. Successivamente, avrà altri 30 giorni per la versione definitiva, con le eventuali modifiche richieste. A questo punto, si procederà con l’approvazione dell’atto e si avvierà la procedura di prevalutazione da parte dell’Ufficio Territoriale Ambiente (UTA) della Regione Sicilia. Infine, il documento approderà in consiglio comunale.

Responsabile del procedimento è l’arch. Mario Cernigliaro, presente alla firma insieme al Sindaco Lucio Greco e al dirigente del settore Urbanistica, ing. Orazio Marino. Nel corso dell’incontro è stato sottolineato come, in futuro, sarà necessario anche un momento di confronto con tutti i soggetti interessati dal piano, in primis i gestori di strutture balneari. Di certo, l’amministrazione Greco intende lanciare una nuova linea demaniale e non esclude di togliere alcune aree dal demanio marittimo, poichè ormai urbanizzate.

“Sarà un lavoro impegnativo – ha affermato l’arch. Giuseppe Pellitteri – e quella della compatibilità del piano col paesaggio ambientale sarà sicuramente una delle parti più delicate e che richiederà più attenzione, visto che ci sono anche molti vincoli da mantenere”.

“Il PUDM è un altro tassello fondamentale che mettiamo in materia di pianificazione – hanno dichiarato il Sindaco Lucio Greco e l’assessore all’Urbanistica Giuseppe Licata – e che ci consentirà di influire sul processo di riqualificazione e gestione della nostra costa, sostituendo ed integrando i vecchi Piani Spiaggia e dotandoci di uno strumento essenziale per fare turismo tutelando l’ambiente. Sono anni che il Comune tenta di dotarsi di un nuovo PUDM, tra revisioni e rinunce agli incarichi, e confidiamo ora nella professionalità, nella preparazione e nella competenza del prof. Giuseppe Pellitteri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com