Inizia una stagione elettorale nel comprensorio calatino per tre comuni, quali Caltagirone, città capofila, Grammichele e Ramacca. Tanto si è parlato di quanto fosse inopportuno tornare alle urne per nuove elezioni. Eppure, in questa primavera 2021, la seconda in era covid, in molte città Italiane sono in programma le amministrative per eleggere i nuovi sindaci. A Caltagirone, il sindaco uscente Gino Ioppolo pare che non tenti il bis e i primi nomi usciti sono quelli di Fabio Roccuzzo, supportato dal partito democratico, da cives e dal movimento Caltagirone bene comune e al suo supporto la coalizione Caltagirone che verrà. Il secondo nome è quello di Roberto Gravina, già consigliere comunale, presidente della i commissione supportato dalla coalizione Caltagirone sempre e per sempre. Ma quando si terranno le elezioni amministrative? la data ufficiale ancora non c’è, ma è prevista nella tarda primavera 2021, poco prima dell’inizio dell’estate. Ovviamente, a meno che un aggravarsi della pandemia non porti al rinvio delle amministrative, un po’ come era successo lo scorso anno per le elezioni comunali e regionali del 2020, inizialmente previste per il mese di aprile e poi spostate a settembre. Certo è che restano i dubbi sulle modalità sia della campagna elettorale, sia delle votazioni vere e proprie, per le quali deve essere assicurata una gestione in totale sicurezza a prova di covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com