PROSPETTIVA ZONA GIALLA POSSIBILE. NUMERI CONFERMANO IL CALO DEI CONTAGI MA MUSUMECI ATTENDE I DATI DI VENERDI

PROSPETTIVA ZONA GIALLA POSSIBILE. NUMERI CONFERMANO IL CALO DEI CONTAGI MA MUSUMECI ATTENDE I DATI DI VENERDI

Una settimana decisiva questa per sapere se la nostra regione passerà dalla zona arancione a quella gialla. Stando ai numeri pare ci siano già da due settimane le possibilità di passare alla zona gialla.   ma il governatore Nello Musumeci preferisce di aspettare i numeri di venerdì. “Sicilia in zona gialla? vedremo – dice Musumeci. Per cambiare colore dovremmo avere la metà dei contagi di oggi”, continua a dire nel corso di una conferenza stampa. Cosi il governatore ha fatto il punto con l’assessore alla salute Ruggero Razza sulla campagna vaccinale. “finora – ha detto- sono 113. 467 le persone che hanno ricevuto la prima dose, ovvero l’86, 2 per cento del target della fase 1. Di queste 97. 848 hanno completato il ciclo vaccinale con il richiamo.  al momento dunque, la “zona gialla” può attendere. Nel report quotidiano diffuso ieri pomeriggio dal ministero della salute i nuovi positivi nell’isola sono stati nelle ultime 24 ore 744, erano 1. 954 il 16 gennaio, quando l’isola diventò zona rossa. I ricoverati sono 1. 337 ben 66 in meno rispetto a ieri (primo giorno zona rossa erano 1. 618); 1. 131 i guariti e 24 morti il cui bilancio provvisorio adesso è a quota 3. 728. In particolare 31 ricoverati in meno nei reparti ordinari e 5 pazienti in meno nelle terapia intensive anche se ci sono altri 5 nuovi ingressi. Questa la suddivisione per province dei nuovi casi odierni: 319 a Palermo, 109 a Catania, 80 a trapani, 73 ad Agrigento, 71 a Messina, 51 a Siracusa, 19 a Caltanissetta, 17 a Ragusa e 5 a enna. I tamponi processati sono stati 21. 948 (9. 034 molecolari e 12. 914 test rapidi), con il tasso di positività che aumenta rispetto a ieri e si porta al 3, 4%. Ad oggi sono 142. 776 i Siciliani colpiti dal virus e 100. 527 invece quelli che sono guariti guarendo dall’infezione. Naturalmente è ancora preso per potere “cantare vittoria”, la battaglia contro il corvid-19 è ancora lunga e la curva dei contagi si evolve sia in forma crescente o decrescente nel corso delle varie onde giornaliere. Insomma una settimana decisiva dato che sono partite anche le prenotazioni per gli over 80 attraverso la piattaforma di poste Italiane: “i risultati sono davvero soddisfacenti – dice Musumeci – siamo a 76. 041 prenotazioni valide in due giorni. Le province più avanti sono Palermo, Catania e Messina. Il 90% si è prenotato via web e il 10 tramite call center. Il governo conta di potere immunizzare la maggioranza della popolazione isolana entro l’estate ma è chiaro che tutto dipende dalla quantità di vaccino che arriverà nella nostra isola”. Intanto il governatore Siciliano annuncia l’avvio della campagna vaccinale con le dosi di astrazeneca per gli under 55. “ci stiamo attrezzando a realizzare un centro hub in ogni capoluogo di provincia oltre ai 65 centri di somministrazione. In settimana – dice – iniziamo la somministrazione di astrazeneca rivolta a una popolazione tra i 18 e i 55 anni. Cominceremo con gli appartenenti alle forze dell’ordine e alle forze armate e con i dipendenti delle scuole”. Intanto arriva la conferma che in Sicilia sono stati trovati tre casi di variante inglese e un caso sospetto di variante sudafricana. Il risultato dovrebbe arrivare dopodomani – abbiamo invece già registrato tre possibili casi di variante inglese, anche se per fortuna nessuno dei tre risulta essere particolarmente grave. Che fossero in circolazione era prevedibile. Un uomo tornato dall’africa la settimana scorsa è risultato positivo ed è stato ricoverato all’ospedale di partinico. L’uomo è stato isolato e sono stati rintracciati i contatti stretti. “la situazione è sotto controllo, stiamo facendo gli accertamenti del caso “, spiega renato costa commissario per l’emergenza covid a Palermo e provincia che conferma che un mese fa è stato sequenziato e registrato alla banca del genoma un caso di variante inglese. Insomma una prospettiva incerta sul passaggio della zona gialla ma possibile, tutto dipende dalla responsabilità dei cittadini in particolar modo in questa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *