“STOP A PARRUCCHIERI, CASARTIGIANI: ALTO RISCHIO ABUSIVISMO”

“STOP A PARRUCCHIERI, CASARTIGIANI: ALTO RISCHIO ABUSIVISMO”

Gela rientra tra le poche città rosse ad aver chiuso le attività dei parrucchieri, nonostante le disposizioni regionali e nazionali ne autorizzino l’operato. Una scelta dettata dall’altissimo numero dei positivi che ha indotto le autorità ad una nuova stretta. La chiusura, al momento prevista per una settimana, impaurisce però casartigiani: alto è infatti il rischio che lo stop favorisca l’esercizio abusivo della professione. è a chi possiede la licenza che il presidente Ruvio rivolge un appello e cioè quello di  non cadere in tentazione e  commettere lo stesso errore degli abusivi. Ne vale della salute di ogni cliente, che in questa fase merita massima tutela. Restano però le difficoltà obbiettive di una categoria costretta a chiudere i battenti improvvisamente. Ruvio trova il tempo di commentare anche le parole del sindaco, che ieri ha definito la società gelese indisciplinata a insofferente al rispetto delle regole. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *