PROVENZANO RINNOVA ATTENZIONE AL TERRITORIO, IN PRIMO PIANO ZES, DIGITALIZZAZIONE E CIS

PROVENZANO RINNOVA ATTENZIONE AL TERRITORIO, IN PRIMO PIANO ZES, DIGITALIZZAZIONE E CIS

Riconferme e novità all’ assemblea provinciale del partito democratico che lo scorso sabato ha visto la partecipazione in remoto del ministro per il sud Giuseppe Provenzano. Il concetto politico è chiaro: i Dem puntano al rilancio dell’intero meridione, con particolare occhio di riguardo alla provincia nissena, sfruttando le gli strumenti messi in campo dal governo nazionale. Dalle zes fino allo stipulazione di un contratto istituzionale di sviluppo, che consentirebbe di convogliare investimenti e sicurezze per il sud.il contratto di sviluppo sosterrebbe gli investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, turistico e di tutela ambientale. l’investimento complessivo minimo richiesto è di 20 milioni di euro.  solo per attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli si riduce a 7,5 milioni di euro. sono previste procedure di fast track: accordo di sviluppo e accordo di programma, procedure a favore dei progetti strategici di grandi dimensioni e di significativo impatto sul sistema produttivo. Anche la manovra economica approvata ieri dalla camera contenente un capitolo importante dedicato alle zone economiche speciali, di cui gela fa parte. Tasse dimezzate, per 7 anni per chi apre una nuova attività nelle zone economiche speciali. Secondo l’emendamento approvato alla camera, il beneficio è però condizionato a due paletti: le imprese devono mantenere le loro attività nelle Zes per dieci anni e devono conservare i posti di lavoro. Via libera anche a due milioni nel 2021 per il lavoro portuale. il segretario Di Cristina, forte del rapporto istituzionale che lo lega al ministro Provenzano, è fortemente convinto che i rapporti istituzionali del triangolo governo, provincie comuni rilanceranno lo sviluppo del territorio e di una provincia che anche quest’anno si è classificata al penultimo posto in seno alla qualità della vita. . il ministro Provenzano nel corso della conferenza ha parlato anche di processi di digitalizzazione, di tutela ambientale, dell’importanza di agenda urbana , della necessità di un maggiore impiego della spesa pubblica, del rilancio delle infrastrutture senza dimenticare l’area portuale gelese, di valorizzazione della filiera agricola, ma anche ad un rilancio culturale. Tutto allo scopo di rilanciare il territorio provinciale trasformandolo in un contenitore produttivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *