ALLOGGI POPOLARI IN SITUAZIONI DI DEGRADO. GIUDICE: “LO STATO DEVE ESSERE PRESENTE”

ALLOGGI POPOLARI IN SITUAZIONI DI DEGRADO. GIUDICE: “LO STATO DEVE ESSERE PRESENTE”

SCENE DA GUERRA IN CONTRADA SCAVONE. GLI ALLOGGI POPOLARI SONO COMPLETAMENTE ABBANDONATI AL LORO DESTINO. C’È RABBIA E SCONCERTO PER LE CONDIZIONI REALI IN CUI VIVONO I RESIDENTI DEL QUARTIERE, LA SITUAZIONE È MOLTO CRITICA. QUANTO A DEGRADO E QUALITÀ DELLA STRUTTURA, CHE PARE SIA CADENTE E SEMI DISTRUTTA,  ARRIVA L’APPELLO FORTE DI IGNAZIO GIUDICE DELLA CGIL DI CALTANISSETTA DOVE DENUNCIA A SUO MALGRADO LO STATO DELL’ABBANDONO  DEGLI ALLOGGI SIA DA PARTE DELL’ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI E SIA DALLA SORVEGLIANZA DEL COMUNE DI GELA. PALI DELLA LUCE INSTALLATI SENZA CORPI ILLUMINANTI, TETTI NON RIPRISTINATI, PORTONI SENZA SERRATURA, CORPI ILLUMINANTI INTERNI INESISTENTI, IMPIANTO ELETTRICO DEVASTATO DAI TOPI CHE FANNO DA PADRONI DIVORANDO QUA E LA TUTTO QUELLO CHE TROVANO.

LO STATO DEVE ESSERE PRESENTE DENUNCIA GIUDICE CHE CHIEDE IMMEDIATA CONVOCAZIONE CON IL COMUNE DI GELA E LO IACP PER CAPIRE COME AFFRONTARE LA SITUAZIONE DI DEGRADO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.