“NUOVO DPCM DI OTTOBRE: MASCHERINA ALL’APERTO E PROPOSTA DELLO STATO DI EMERGENZA FINO AL 31 GENNAIO 2021”

“NUOVO DPCM DI OTTOBRE: MASCHERINA ALL’APERTO E PROPOSTA DELLO STATO DI EMERGENZA FINO AL 31 GENNAIO 2021”

EMANATO DAL GOVERNO IL NUOVO DPCM CON CUI SI CONFERMANO E PER CERTI VERSI SI INASPRISCONO LE MISURE ANTI-CONTAGIO CHE SERVONO A CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DELL’EPIDEMIA DI CORONAVIRUS. ALLO STESSO TEMPO SI PROROGHERÀ LO STATO DI EMERGENZA FINO AL PROSSIMO GENNAIO, COME HA CONFERMATO IL MINISTRO DELLA SALUTE, ROBERTO SPERANZA, A UN ANNO ESATTO DALLA PRIMA DICHIARAZIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA. SI STABILISCE POI “L’OBBLIGO DI AVERE SEMPRE CON SÉ, AL DI FUORI DELLA PROPRIA ABITAZIONE, DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, CON POSSIBILITÀ DI PREVEDERNE L’OBBLIGATORIETÀ DELL’UTILIZZO ANCHE ALL’APERTO ALLORCHÉ SI SIA IN PROSSIMITÀ DI ALTRE PERSONE NON CONVIVENTI, E COMUNQUE CON SALVEZZA DEI PROTOCOLLI ANTI-CONTAGIO PREVISTI PER SPECIFICHE ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE, NONCHÉ DELLE LINEE GUIDA PER IL CONSUMO DI CIBI E BEVANDE”. QUINDI OBBLIGO DI AVERE CON SÉ LA MASCHERINA ANCHE ALL’APERTO, COME GIÀ AVVIENE IN ALCUNE REGIONI COME LA SICILIA. SONO ESCLUSI I SOGGETTI CHE STANNO SVOLGENDO ATTIVITÀ SPORTIVA O MOTORIA, I BAMBINI DI ETÀ INFERIORE AI SEI ANNI E I SOGGETTI CON PATOLOGIE O DISABILITÀ INCOMPATIBILI CON L’USO DELLA MASCHERINA, NONCHÉ COLORO CHE PER INTERAGIRE CON I PREDETTI VERSINO NELLA STESSA INCOMPATIBILITÀ. IL GOVERNO STA ANCHE VALUTANDO SE LIMITARE IL NUMERO DI PARTECIPANTI CONSENTITI A EVENTI E FESTE: ATTUALMENTE LA SOGLIA È FISSATA A 200 PER I LUOGHI CHIUSI, E A 1000 PER I LUOGHI ALL’APERTO. ALTRA QUESTIONE È QUELLA DEL ‘COPRIFUOCO’ E DOVREBBE INVECE RESTARE INVARIATO IL LIMITE DELLA CAPIENZA ALL’80% SUI MEZZI PUBBLICI.

PALAZZO CHIGI SMENTISCE LE INDISCREZIONI RIPRESE NEGLI ULTIMI GIORNI DALLA STAMPA SECONDO CUI NEL NUOVO DPCM SAREBBERO STATE INSERITE DELLE RESTRIZIONE AGLI ORARI PER BAR E RISTORANTI, MA ANCHE LA CHIUSURA DI ALCUNE ATTIVITÀ, COME MISURA DI CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEI CONTAGI DA CORONAVIRUS.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.