COMUNITÀ NISCEMESE SI MOBILITA PER ARGINARE I CONTAGI, CONSIGLIO MONOTEMATICO E URGENTE HA FISSATO I PUNTI

COMUNITÀ NISCEMESE SI MOBILITA PER ARGINARE I CONTAGI, CONSIGLIO MONOTEMATICO E URGENTE HA FISSATO I PUNTI

NEL GIORNO IN CUI L’ASP HA UFFICIALIZZATO ALTRI 11 NISCEMESI POSITIVI AL COVID, L’ASSISE CIVICA DEL COMUNE NISSENO E’ TORNATA A RIUNIRSI IN UNA SEDUTA MONOTEMATICA URGENTE LEGATA ALL’EMERGENZA SANITARIA. UNA REPENTINA IMPENNATA DEI CASI HA INDOTTO L’INTERA COMUNITA’ AD ADOTTARE STRAORDINARIE MISURE DI PREVENZIONE. I NUMERI RESTANO COMUNQUE PREOCCUPANTI. SALGONO A 56 I POSITIVI. 55 IN ISOLAMENTO DOMICILIARE, 1 RICOVERO IN TERAPIA INTENSIVA, AL SANT’ELIA DI CALTANISSETTA. E’ ORMAI PIÙ CHE SICURO CHE IL FOCOLAIO SIA PARTITO DA UNA FESTA DI COMPLEANNO, UN 18ESIMO, COME HA CONFERMATO IERI SERA IL PRIMO CITTADINO MASSIMILIANO CONTI NEL CORSO DEL CONSIGLIO COMUNALE MONOTEMATICO E URGENTE.

NONOSTANTE MOLTE DIFFICOLTA’ NISCEMI E’ RIUSCITA, FIN’ORA, A TENER TESTA ALLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO. 1400 STUDENTI DELL’ISTITUTO SONO STATI SOTTOPOSTI AL TAMPONE RAPIDO, PRIMA E UNICA OPERAZIONE, AL MOMENTO, IN SICILIA. IL RISULTATO HA PRODOTTO 5 CLASSI IN ISOLAMENTO AL LICEO LEONARDO DA VINCI E UNA ALL’ISTITUTO VERGA. CONTI DURANTE LA SEDUTA E’ APPARSO CRITICO VERSO CHI HA DEFINITO PREMATURAMENTE NISCEMI ZONA ROSSA. HA CONDANNATO IL GESTO DI UNA PROFESSORESSA DI UN ISTITUTO DI CALTAGIRONE, CHE HA COSTRETTO UN ALUNNO A PORTARE LA MASCHERINA PER 5 ORE DI FILA, SOLO PERCHE’ NISCEMESE.

PER IL PRIMO CITTADINO E’ ANCORA PRESTO PER CONCLUSIONI AFFRETTATE, MA SOPRATTUTTO DECISIONI AFFRETTATE.E’ PER QUESTO CHE HA SCELTO LA VIA DELLA DIPLOMAZIA ADOTTATA CON COLLEGHI D’AMMINISTRAZIONE, DOCENTI, PERSONALE SANITARIO E CITTADINI. EFFICACE INFATTI E’ APPARSO FIN’ORA IL METODO DI COMUNICARE ATTRAVERSO DELLE DIRETTE FACEBOOK FORNENDO COSTANTI AGGIORNAMENTI, SUGGERIMENTI, AVVERTIMENTI E RACCOMANDAZIONI PER TUTTI. UN OTTIMO LAVORO, QUELLO SVOLTO A NISCEMI, ANCHE SUL VERSANTE CONTROLLI. AD ESPRIMERE SODDISFAZIONE E’ STATA IL PREFETTO COSIMA DI STANI CONSULTANDO IL REPORT DELLA QUESTURA DEGLI ULTIMI QUATTRO GIORNI. UN LAVORO DI SQUADRA QUELLO A CUI PUNTA IL SINDACO CON L’OBBIETTIVO DI NON CHIUDERE TUTTO. CONTI INFATTI SI E’ OPPOSTO ALLA CHIUSURA ANTICIPATA DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI O DELLE SCUOLE IN SCELTA AUTORITARIA. VUOLE PONDERARE OGNI AZIONE PER NON RECARE ALTRO DANNO ALL’ECONOMIA DELLA PROPRIA CITTA’ GIA’ SEGNATA DAL LOCK-DOWN. AL VAGLIO DELL’AMMINISTRAZIONE, AL MOMENTO, POTREBBE ESSERCI LO STOP DEL MERCATO SETTIMANALE, IPOTESI CHE COMUNQUE APPARE MOLTO LONTANA.

ANCHE I CONSIGLIERI DURANTE LA SEDUTA HANNO ESPRESSO SODDISFAZIONE PER I METODI SCELTI E UTILIZZATI NELLA GESTIONE DELL’EMERGENZA. LA COMMISSIONE SANITA’ PUNTA ALL’ISTITUZIONE DI UNO SPORTELLO PERMANENTE PER CHI HA SUBITO FORTI TRAUMI PSICOLOGICI CAUSATI DALLA PANDEMIA. DAI PROBLEMI ECONOMICI A QUELLI PSICOSOMATICHE, SONO TANTE LE PERSONE A CUI IL VIRUS HA GENERATO PROBLEMATICHE DI DIVERSO TIPO. ATTENZIONE ANCHE A TANTE ALTRE PATOLOGIE, CHE NON SONO MAI SPARITE.

ANCHE L’OPPOSIZIONE, CON IL PD E LA CONSIGLIERA CIRRONE CIPOLLA,HA ESPRESSO SODDISFAZIONE PER COME GOVERNO LOCALE E REGIONALE HANNO AFFRONTATO UN MOMENTO EMERGENZIALE CHE HA INVESTITO NISCEMI, DEDICANDO UN PLAUSO ANCHE ALL’INTERO PERSONALE SANITARIO.

I NUMERI RESTANO COMUNQUE PREOCCUPANTI. SALGONO A 56 I POSITIVI. 55 IN ISOLAMENTO DOMICILIARE, 1 RICOVERO IN TERAPIA INTENSIVA, AL SANT’ELIA DI CALTANISSETTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *