ATTI VANDALICI, UN’ESCALATION CHE PREOCCUPA LA SOCIETÀ

ATTI VANDALICI, UN’ESCALATION CHE PREOCCUPA LA SOCIETÀ

NON SI FERMA L’ESCALATION DI ATTI VANDALICI IN CITTA’. PRIMA LA RADIOTERAPIA, POI IL PALAZZETTO DELLO SPORT, LA STANZA DELL’ASSOCIAZIONE DI ATLETI SPECIALI ORIZZONTE, LA SEDE DELLA CROCE ROSSA , IL PLESSO SCOLASTICO DI VIA GIULIO SIRAGUSA CONSEGNATO ALLA DIRIGENTE APPENA 14 GIORNI FA. QUESTE LE STRUTTURE CHE NEL GIRO DI POCHE SETTIMANE SONO STATE PRESE DI MIRA DA BALORDI, CHE IN QUASI TUTTI GLI EPISODI HANNO PORTATO VIA MATERIALE DI POCO VALORE. IN TUTTI I CASI PERO’ SONO RIUSCITI AD ARRECARE DANNO FISICO ALLE STRUTTURE, MANDANDO IN FRANTUMI QUALSIASI COSA CI FOSSE SOTTO IL LORO TIRO. DANNI INGENTI PER LUOGHI CHE APPARTENGONO PRIMA AI VOLONTARI E AGLI OPERATORI CHE CI LAVORANO OGNI GIORNO, POI A TUTTI I CITTADINI. SONO STRUTTURE CAPACI DI DARE SOSTEGNO A CITTADINI IN DIFFICOLTA’, EDUCAZIONE I PIU PICCOLI,OFFRIRE AIUTO CONCRETO ALLA POVERTA’. EPPURE, QUALCUNO SI DIVERTE A DISTRUGGERE IL LAVORO DI QUEI GELESI CHE CE LA METTONO TUTTA PER RICOSTRUIRE UN TESSUTO SOCIALE ATTIVO E GENUINO. UNA GUERRA FREDDA TRA CITTADINI. UNA CONTRAPPOSIZIONE CHE VEDE DA UN LATO CHI HA A CUORE LA CITTA’, DALL’ ALTRO CHI NON CI PENSA DUE VOLTE AD AFFOSSARE I PROPRI CONCITTADINI ATTRAVERSO QUESTI GESTI. PERCHE’ TOGLIERE IL MATERIALE SPORTIVO AD DEGLI ATLETI SPECIALI CHE HANNO CONQUISTATO RISULTATI IMPORTANTI IN COMPETIZIONI NAZIONALI, PERCHE’ DISTRUGGERE UN LUOGO IN CUI LA GENTE SI RECA CON SACRIFICI A FARE RADIOTERAPIA IN UNA CITTA’ IN CUI L’INDICE DI TUMORI E’ ALTISSIMO, PERCHE’ COLPIRE LA CROCE ROSSA CHE ASSISTE ANZIANI, GIOVANI, MENO GIOVANI, AFFAMATI, PERCHÉ INTRODURSI IN UN PLESSO SCOLASTICO NUOVO DI ZECCA FACENDO PERDERE ANCORA TEMPO A QUEI PICCOLI STUDENTI GIA’ COLPITI DAI RITARDI LEGATI ALL’EMERGENZA CORONAVIRUS.

L’IMPRESSIONE E’ CHE DIETRO L’ESCALATION CI SIA LA STESSA MANO. UN’IPOTESI NON CONFERMATA DALLE FORZE DELL’ORDINE CHE CONDUCONO LE INDAGINI A RITMO SERRATO. MA DIETRO UN GESTO PURAMENTE VANDALICO SEMBRA ESSERCI UN ENORME DIVARIO SOCIALE. ATTI CHE POTREBBERO ESSERE SCATURITI DA NOIA, E DIFFICILMENTE DA REALE BISOGNO O POVERTA’.

A PAGARNE LE CONSEGUENZE, A CONTI FATTI, SONO LORO: CITTADINI ATTIVI, CHE OGNI GIORNO SI SBRACCIANO PER DARE RISPOSTE AD UNA COMUNITA’ CHE HA SETE DI GIUSTIZIA, LEGALITA’, PACE E FRATELLANZA, COME LUCIANA E GIORGIO. VOLONTARI PER VOCAZIONE, CHE COME TANTI ALTRI, SOFFRONO NELL’ APPRENDERE NOTIZIE DEL GENERE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.