L’EMERGENZA RIFIUTI IN CITTA’ SEMBRA ESSERE RIENTRATA ORMAI DA QUALCHE SETTIMANA. LA SOLUZIONE TROVATA DAL SETTORE AMBIENTE PER IL CONFERIMENTO DELL’ORGANICO MOMENTANEAMENTE E’ RIUSCITA A CONTENERE UN’EMERGENZA CHE IN PIENA ESTATE HA COSTRETTO L’AMMINISTRAZIONE A CAMBIARE IL CALENDARIO ORDINARIO. L’ORGANICO CONTINUERA’ AD ESSERE ESPORTATO FUORI REGIONE, NONOSTANTE IL CENTRO DI COMPOSTAGGIO DI BRUCAZZI ABBIA RIAPERTO AI CONFERIMENTI GELESI. UN IMPIANTO IN CUI CONFERISCONO ANCHE ALTRI COMUNI. TROPPO BASSO IL QUANTITATIVO DI RIFIUTI CHE PUO’ RICEVERE DALLA CITTA’ DI GELA. NELLE SCORSE SETTIMANE I TECNICI AVEVANO DISPOSTO LO STOP AL CONFERIMENTO GELESE, DOPO IL BLOCCO DEGLI IMPIANTI DOVUTO AD UN ECCESSIVO NUMERO DI RIFIUTI.

“HA RIAPERTO AI CONFERIMENTI GELESI FINO A SETTIMANA – SENZA MIA DOMANDA – RIPRENDI DA “SIAMO IN EMERGENZA PERCHE’ STIAMO CONTINUANO A TRASFERIRLI FUORI REGIONE, NON ABBIAMO EMERGENZA, SOLO COSTI IN PIU RISPETTO AI TRASPORTI”

LA MANCANZA DI CENTRI DI COMPOSTAGGIO CONTINUA A RAPPRESENTARE UN’EMERGENZA PER L’INTERA REGIONE SICILIANA. ANCORA FERMO AL PALO IL PROGETTO PER QUELLO CHE DOVREBBE SORGERE IN CITTA’, DI PRORPEITA’ COMUNALE, FORTEMENTE VOLUTO DALL’EX ASSESSORE ROBILATTE.

“ABBIAMO STUDIO DI FATTIBILITÀ PRONTO, TUTTO MANDATO A CASSA E DEPOSITI E PRESTITI IN ATTESA DEL FINANZIAMENTO, IN TEORIA HANNO DETTO DI SI MA ADESSO DOBBIAMO COINVOLGERE LA SRR4”

MUOVE PASSI AVANTI INVECE L’ITER PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO MOBILE CHE DOVREBBE SORGERE ALLA DISCARICA TIMPAZZO. MA IMPIANTI “SRR” LA SOCIETÀ IN HOUSE DELLA SRR4, PUNTA ALLA GESTIONE DEL CENTRO DI BRUCAZZI CON L’OBBIETTIVO DI APPORTARE LE MIGLIORE DI CUI NECESSITA E CONCENTRARE LI, TUTTI GLI INVESTIMENTI. A FRENARE TUTTO AL MOMENTO E’ STATO LA MANCATA NOMINA DI UN NUOVO COMMISSARIO LIQUIDATORI PER L’ ATO RIFIUTI CL2.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com