ESPOSTO IN PROCURA SULL’ ”U.T.I.N.” DEPOSITATO DAL COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’ AREA GELESE

ESPOSTO IN PROCURA SULL’ ”U.T.I.N.” DEPOSITATO DAL COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’ AREA GELESE

LA MANCATA ATTIVAZIONE DELL’U.T.I.N., ACRONIMO DI TERAPIA INTENSIVA NEONATALE, E’ FINITA AL CENTRO DI UN ESPOSTO IN PROCURA PRESENTATO  DAL COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA GELESE.  SI TRATTA DI UN REPARTO IN CUI VENGONO CURATE LE PATOLOGIE MEDICHE E CHIRURGICHE DEL NEONATO PRE-TERMINE O GIUNTO A TERMINE DI GRAVIDANZA. È PARAGONABILE A UNA TERAPIA INTENSIVA DELL’ADULTO IN CUI PERÒ SONO RICOVERATI I NEONATI.PER I MEMBRI DEL COMITATO L’ATTIVAZIONE DEL REPARTO E’ FONDAMENTALE, ESSENDO GELA E TUTTO IL COMPRENSORIO  LA ZONA  DELLA PROVINCIA CON IL MAGGIOR NUMERO DI NASCITE.

L’ESPOSTO PRESENTATO DAL GRUPPO DI ASSOCIAZIONI RIPERCORRE LE TAPPE DI UN’ITER CHE GLI STESSI SOLLECITANO DAL 2009. I CITTADINI NEL MAGGIO  DEL  2010 SCRISSERO ANCHE ALLE MASSIME CARICHE ISTITUZIONALI, PER OTTENERE A GIUGNO DELLO  STESSO ANNO LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE DELL’ASSEGNAZIONE DEL REPARTO UTIN AL VITTORIO EMANUELE. A DISTANZA DI DIECI ANNI, NONOSTANTE I PROCLAMI L’UTIN NON E’ STATA ANCORA ATTIVATA. IN QUESTI ANNI IL COMITATO NON SI E’ FERMATO INTRATTENENDO INTERLOCUZIONI CON LE ISTITUZIONI IN SENATO E ALLA REGIONE, E DENUNCIANDO LA QUESTIONE ANCHE IN EMITTENTI TELEVISIVE NAZIONALI. E’ PER QUESTO CHE IL COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA GELESE ADESSO VUOLE RISPOSTE, INTERPELLANDOSI ALLA PROCURA CON L’OBBIETTIVO DI SMASCHERARE EVENTUALI ILLECITI PENALI ED INDIVIDUARE E PUNIRE I RESPONSABILI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.