I FEDELI DI SAN DOMENICO SAVIO SOLLECITANO LE INDAGINI TECNICHE PER TROVARE LA SOLUZIONE

I FEDELI DI SAN DOMENICO SAVIO SOLLECITANO LE INDAGINI TECNICHE PER TROVARE LA SOLUZIONE

LA CHIUSURA DELLA CHIESA SAN DOMENICO SAVIO DISPOSTA DAL VESCOVO MONSIGNOR. ROSARIO GISANA CONTINUA A PREOCCUPARE I TANTI FEDELI RIMASTI ORFANI DELLA STRUTTURA.

NON HANNO MAI SMOBILITATO IL SIT – IN PERMANENTE DAVANTI L’INGRESSO. OGNI GIORNO FINO A TARDA ORA PRESIDIANO LA SCALINATA IN SEGNO DI  PROTESTA. SONO STATI AFFISSI DIVERSI CARTELLONI E MONTATI GAZEBO PER CONSENTIRE UNA PERMANENZA PIU SERENA.

CHIEDONO RISPOSTE CERTE SULLE INDAGINI STRUTTURALI CHE DOVREBBERO ESSERE SVOLTE.

LE CELEBRAZIONI  AL MOMENTO VENGONO SVOLTE NEGLI SPAZI ESTERNI DELL’ORATORIO SALESIANO.

SI SENTONO TRADITI E ABBANDONATI I FEDELI. LA MAGGIOR PARTE DI ESSI IN QUELLA CHIESA CI SONO CRESCIUTI E NON SI ARRENDERANNO FACILMENTE

INTANTO PER OGGI E’ PREVISTO UN SOPRALLUOGO.  ALL’ANNUNCIO DELLA CHIUSURA FATTO DAL VESCOVO GISANA DURANTE IL PONTIFICALE IN ONORE A MARIA SANTISSIMA D’ALEMANNA, SEGUI’ UN INCONTRO A PALAZZO DI CITTÀ. LE INDAGINI STRUTTURALI DOVREBBERO ESSERE SVOLTE IN COLLABORAZIONE CON L’UNIVERSITA’ KORE DI ENNA. DUE GLI SCENARI CHE POTREBBERO APRIRSI: O LA RISTRUTTURAZIONE O LA COSTRUZIONE DI UN NUOVO EDIFICIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *